Home

News

Halloween Party

Nessun commento Evento Live Music News

…e tu sarai il primo, come vorrà la sorte,
a danzare con lei la danza della Morte!
La Morte bizzarra, la Morte normale,
la Morte che viene a lenire ogni male
La Morte regina senza scettro e corona,
La Morte! La Morte! La Morte in persona!” (Dylan Dog)

MumbleRumble presenta

“Halloween Party – The Show Must Go on”


il 31 ottobre 2017 a partire dalle 21.00

ad aprire queste macabre danze in consolle troverete dj Rank
a seguire, sul palco tornano a trovarci gli amici MICROLUX
e a chiudere la macabra festa dj set a cura di Bogart&Sisio(No Project)
ma fate molta attenzione, nelle sale si aggireranno degli acchiappafantasmi un po’ particolari, con gli amici di Fuori dal Sacco che omaggeranno un grande cult del cinema anni ’80 con una serata spettrale! Durante l’evento i fumettisti del collettivo si esibiranno in una performance di disegno dal vivo a tema horror… non perdetevela…

Date anche un’occhio agli stands di Infinity Shop e Nocturnia Jewelry & Accessories presenti in sala…

e non perdetevi le prelibatezze che vi faremo gustare.

Gadgets e maschere

ps. è richiesto il travestimento.

#freeentry


locandina Angie Avallone – omaggio a 31 film di Rob Zombie


Dall’ indietronica di gusto mitteleuropeo al synthpop vagamente 80’s, queste le coordinate delle’elettronica dei Microlux e matrice stilistica della seconda opera “Geküsst” [xxxv/discipline] (2014).

I Microlux si formano nel 2004 dall’incontro di Linda Edelhoff e Fabio Colasante.
nel 2009 producono il loro primo lavoro discografico “ Weisse” (microlux/macrostudio/essedesign 2009) che raccoglie ottimi consensi di critica specializzata e di pubblico.

I Microlux hanno inoltre supportato i live de’ Il Teatro degli Orrori, Disco Drive, Marco Parente, Afterhours, Populous e collaborato alla realizzazione del documentario “Berlin 20 Years Later” del regista Simone Di Somma per la colonna sonora.

In collaborazione con Populous (Morr Music) vincono il premio “La musica elettronica italiana nel 2061”, promosso dal Festival Club To Club in collaborazione con il Comitato Italia 150, organizzatore dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia con la traccia “Anorexia Girl”.

Dal 2016 a Linda e Fabio si uniscono Peppe Citro (batteria) e Maurizio Milione(chitarra), già operanti nella scena wave salernitana, a dare nuova verve al progetto Microlux.

Linda Edelhoff – voice

Fabio Colasante – bass / synth / programming

Peppe Citro- drums

Maurizio Milione – guitar


RANK : Luigi De Rosa, Rank was born from Italian parents in Sao Paulo, Brasil, in 1976. Back in the 80s he was a skateboarder and he used to listen to punk and new wave. In 1991 his family moved back to Salerno, Italy. When he was 17 he discovered techno during a visit to Amsterdam. At 18 he moved to Naples to attend “Accademia Di Belle Arti” where he studied as an artist and in this period he got in touch and started to follow the rising Naples techno scene where he could listen to the likes of early Marco Carola, Gaetano Parisio, Danilo Vigorito, Rino Cerrone. This is when he bought his first set of turntables and mixer and started to dj. Now he runs a skate shop in Salerno and beside being a painter, a videomaker, a ceramist and more, he’s been djing for almost 20 years. Recently he decided to step into music production and here he presents us four tech-house tracks with minimal and tribal elements where you can easily detect his Brasilian spirit and a clear intention to make you dance.



Fuori Dal Sacco – è uno spazio che mette assieme (e accoglie) fumettisti, illustratori e scrittori, volenterosi e irrequieti. Per metterci alla prova, mostriamo senza intermediari il nostro lavoro al grande pubblico di Internet, sperando di colpirlo con la grande passione e la varietà dei contenuti. Incoraggiamo le collaborazioni ritenendo importante l’individualità: ognuno contribuisce al progetto con le sue idee, il suo stile (o i suoi stili, se gli piace sperimentare) e la sua personalità (o le sue personalità, nel caso di alcuni membri molto… “speciali”, diciamo).on le sue idee, il suo stile (o i suoi stili, se gli piace sperimentare) e la sua personalità (o le sue personalità, nel caso di alcuni membri molto… “speciali”, diciamo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: