Home

Events

FEELING /NO FEELINGS

  • Date:2018-04-27
  • Time:21:00
  • Location: Salerno, Italy
  • Venue: Mumble RumbleVia Loria, 35
  •  Info

“Prendi tua figlia, portala a Siracusa, siediti sui gradoni del teatro greco e insegnale lo splendore della disubbidienza. È rischioso ma è più rischioso non farlo mai” (Sofocle).

FEELING /NO FEELINGS
Per una fenomenologia del punk e del post punk

Feeling/No Feelings è un convengo di studi che si svolge oggi e domani, 26 e 27 aprile, presso l’università degli studi di Salerno, a cura di Alfonso Amendola e Linda Barone.

La due giorni di studi si concluderà domani, 27 aprile a partire dalle 21.00, presso il circolo Arci MumbleRumble(via Loria, 35 – Salerno) con dj set a cura di Bogart & Sisio e Toto, a seguire liveshow dei Lef e Scarlet.

#ingressogratuito

Feeling/No Feelings è un convengo di studi che si svolge oggi e domani, 26 e 27 aprile, presso l’università degli studi di Salerno. A cura di Alfonso Amendola e Linda Barone, questa iniziativa presenta il punk quale categoria dell’essere – o meglio, dell’essere punk – attraverso la sovrapposizione di diversi territori disciplinari – scienze sociali, mediologia, studi letterari linguistici e stilistici – in dialogo tra loro per affinità metodologica e di ricerca.

Il punk resta infatti un’esperienza culturale decisiva in cui rintracciare quel desiderio di autodistruzione che si annida nella modernità e che nella musica sembra aver trovato differenti traduzioni. Di fatto, raccontare il punk significa partire dalla dicotomia Feeling/No Fellings, come reso evidente dall’epigrafe che segna la due giorni di studi in fase di presentazione. Da un lato I’ve no feeling, no feeling, no feeling for anybody else (Sex Pistols, No feelings, 1977), dall’altro I’ve got the spirit, but lose the feeling (Joy Division, Disorder, 1979). Raccontare il punk offre dunque l’occasione di ricostruire tanto la storia di questo movimento culturale, a partire dai suoi contatti con l’arte e la società, per poi arrivare a disegnarne contorni, trame, storie, sfumature in grado di elevare la contraddizione a direzione, grazie al suo incessante muoversi nei contrasti – tra Feeling e no Feeling.

Le due giornate di studi si tengono il 26 aprile nell’aula dei consigli a partire dalle 14 mentre venerdì 27 una lunga maratone culturale scandisce le diverse sessioni: la giornata è infatti interamente dedicata a Feeling/No feeling, e si conclude presso il Mumble Rumble di Salerno con diversi dj set. Oltre 20 relatori e sei diversi chair presiedono i lavori di Feeling/No feeling, una due giorni di studi la cui varietà chiarisce la polifonia che articola le ricerche dedicate da diversi studiosi al movimento punk.

IL CALENDARIO

Giovedì 26 aprile – Aula dei Consigli
14.00 Saluti istituzionali

Premessa ai lavori
Alfonso Amendola e Linda Barone (Università degli Studi di Salerno)

14.30 – 16.00 Chair: C. Bruna Mancini (Università della Calabria)

Relazioni
Francesco Mancuso (Università degli Studi di Salerno) “I fought the law and the law won”

Pierpaolo Martino (Università di Bari) “Wilde, Delaney, Sillitoe. La scrittura letteraria nell’opera degli Smiths”

Giorgio Sica (Università degli Studi di Salerno) “This must be the place. Lo zen di David Byrne”

16.00 Pausa caffè

16.30 – 18.15 Chair: Mario Tirino (Università degli Studi di Salerno)

Comunicazioni
Gerardo Salvati (Università degli Studi di Salerno) “I took Punk to be the detonation of some slow-fused projectile. William Gibson e la Letteratura Cyberpunk”

Novella Troianiello (Università degli Studi di Salerno) “Post-punk Atlas: per una cartografia dell’immaginario del movimento britannico”

Federica Montella (Università della Calabria) “The scum of the earth: il punk nelle opere di Irvine Welsh. Il caso Trainspotting”

Vincenzo Del Gaudio (Università degli Studi di Salerno) “4:48: i Joy Division nel teatro di Sarah Kane”

Federica de Stasio (Accademia delle Belle Arti di Napoli) “Come “Closer”: l’ultimo testamento musicale e spirituale di Ian Curtis”

Venerdì 27 aprile – Aula Nicola Cilento
9.30 – 11.00 Chair: Maurizio Merico (Università degli Studi di Salerno)

Relazioni
Roberta Paltrinieri e Antonella Mascio (Università di Bologna) “Il Punk (e il cyberpunk) fra moda e consumo”

Manolo Farci (Università degli Studi di Urbino) “Boys Don’t Cry e la mascolinità come crisi. Dal Dark punk al New Romantic”

Vincenzo Romania (Università di Padova) “A guide to come: i Joy Division come universo simbolico. Una ricerca sulle recensioni musicali”

11.00 Pausa caffè

11.30 – 13.00 Chair: Flora de Giovanni (Università degli Studi di Salerno)
Relazioni
Enrico Terrinoni (Università per Stranieri di Perugia) “If I should fall from grace with God: il punk incontra il folk nelle poetiche dei Pogues”.

Iain Halliday (Università di Catania) “Don’t walk away in silence … knowing and not knowing the music of Manchester”

Donato Zoppo (Scrittore, giornalista) “Se ho vinto, se ho perso. Scene dal punk in Italia tra ‘dancing days’ e DIY”

13.00 Pranzo

14.30 – 16.00 Chair: Linda Barone (Università degli Studi di Salerno)
Comunicazioni
Ivars Huxly (Editor evideomaker) “Dalla nascita dei videoclip all’esplosione di Mtv: l’anomalia punk di Devo e The Residents”

Gerhard George Guarino (Cultural events freelancer) “Electric Dreams. I sogni elettrici del Post Punk fra distopie e rivoluzioni”

Donato Guarino (Musicista, docente di inglese freelance) “Retrospettiva sulle subcultures. Le origini e l’eredità di un fenomeno unico”

Alfredo De Sia (Art Director) “La linea grafica delle PunkZine”

16.00 Pausa caffè

16.30 – 17.30 Chair: Giso Amendola (Università degli Studi di Salerno)
Relazioni
Pier Luca Marzo (Università di Messina) “Il paesaggio sonoro della tecnica: da Ernst Jünger agli Einstürzende Neubauten”

Vgo Scoppetta (Fondatore e leader SPLEEN FIX, curatore “NIGHT Italia”, Brand Director) “I, AnarCHIC. In a schizo/world of global nonsense, anarCHIC is the ultimate dandy style”

Vintage Lovers (Lucio AucielloMassimo Barrella) “Il punk e il post punk raccontati attraverso la musica dal vivo”

Mumble Rumble dalle ore 21.00
Dj-set: Gianfranco RotondaFrancesco CastaldiToto Valitutti
Live: LEF e Scarlet

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: